Otto studenti del Liceo Scientifico : Sofia , Ginevra, Gabriele, Niccolo’, Emma, Francesco, Clara e Gregorio  guidati dalla loro prof.ssa Cristiana Canali in collaborazione con l’associazione MUS.E nell’ambito dell’Alternanza scuola / lavoro hanno avuto l’idea di nascondere sei opere finte fra quelle vere esposte all’interno della mostra Ytalia al Forte di Belvedere e di premiare chi le avesse scovate per primo.

Dopo aver studiato le opere e gli artisti esposti in mostra, i ragazzi hanno ideato le sei installazioni con annesse didascalie e biografie, seguendo per filo e per segno il format comunicativo delle opere esposte, così da confondere i partecipanti e rendere il gioco più complesso.

Le opere finte sono state create con l’aiuto dei ragazzi del Liceo Artistico Leon Battista Alberti e poi posizionate negli spazi del Forte pochi minuti prima dell’evento.

E così, sabato 30 settembre, sessanta ragazzi di età compresi fra i 14 e i 19 anni hanno accolto la sfida e si sono divertiti assieme a chi quella sfida l’aveva creata, per scovare le sei opere finte. Gli organizzatori hanno dovuto in alcuni casi aiutare a riconoscerle poichè le opere erano state realizzate alla perfezione !!!!!! I ragazzi hanno svolto contemporaneamente i ruoli di ideatori, curatori, artisti e anche accompagnatori, mettendosi in gioco in tutto e per tutto e, facendo fronte anche a timidezza e imbarazzo

E la cosa che più li ha colpiti è stata vedere i loro coetanei divertirsi in un luogo che non conoscevano e che forse consideravano vecchio e noioso.